SARA RADAELLI


radaellisara73@gmail.com

web site: https://www.radaellisara.com/

 




" Costruzioni di luce " 2014_ SARA RADAELLI

SARA RADAELLI  _ Milano - Italia

titolo: "Costruzioni di luce"
anno:  2014
dimensioni: cm 

Gallery price: 2.000,00   euro
AGH price:  1.000,00    EURO


"Alluvione" 2014_ SARA RADAELLI

SARA RADAELLI _ Milano - Italia

titolo: "Alluvione" 
anno: 2014
dimensioni: cm 

Gallery price: 3.000,00   euro
AGH price:     1.500,00 EURO


SARA RADAELLI  

Milano- Italia

SARA RADAELLI

Sara Radaelli, nata a Milano vive e lavora in provincia di Monza Brianza. E’ artista versatile che utilizza diversi mezzi espressivi quali la pittura, il disegno, la fotografia e la rielaborazione digitale.
Consegue il diploma di Maturità d’Arte Applicata in Architettura presso l’Istituto d’Arte e consegue la laurea in pittura presso l’Accademia di Brera a Milano. Dal 1999 al 2002 collabora con una ditta di decorazioni, nella realizzazione di vetrate artistiche, restauri, mosaici, graffiti e decorazioni di vario genere. Collabora alla realizzazione di due scenografie (rispettivamente per il Teatro della Maestranza di Siviglia e per il Piccolo Teatro di Milano), di un mosaico per la chiesa di Vigevano, di un affresco nel Santuario di Rovello Porro, del restauro del Santuario di Garbagnate Milanese e di interventi di decorazione di vario genere. Nel 2011 inizia la sua attività espositiva partecipando a numerose collettive in vari Paesi d’Europa e Stati Uniti. A questa attività affianca quella di scrittrice e di insegnante d’arte.
Il suo interesse per gli aspetti psicologici legati alla creazione artistica nonché per la dimensione surreale e simbolica dell’esistenza la porta a prediligere un linguaggio espressivo fatto di contaminazioni tra le arti e, in particolare, l’utilizzo della fotografia e della grafica digitale come mezzi espressivi principali.
La sua ricerca è indirizzata alla creazione di immagini attraverso le quali rendere evidente il principio di trasformazione che è proprio dell’Arte: l’elemento di partenza, oggettivo e percettivamente condiviso, modifica la propria essenza, trasformandosi attraverso il fare stesso dell’artista e dotando l’opera di un significato che trascende l’immagine stessa.
L’idea di fondo delle opere di Sara Radaelli consiste nel fornire un punto di vista diverso sulla realtà esterna delle cose e, contemporaneamente, un punto di contatto con il mondo interiore di ciascuno. Le immagini così create sono da leggersi come punti di passaggio che conducono ad un sentiero attraverso una realtà verosimile eppure fantastica, in cui la materia pittorica plasma il mondo oggettivo reinventandolo e donandogli un’espressività alternativa che può consolare, riassettare, mitigare e dare forza alla nostra anima.
Gli ambiti dai quali l’artista ha mosso la sua ricerca sono la psicologia junghiana e l’alchimia che l’hanno portata ad indagare l’aspetto trascendentale, spirituale e di rinnovamento umano conseguente ai processi di trasmutazione della materia e di trasformazione interiore.
Tutto quanto passi attraverso un processo artistico, si stacca dal quotidiano e dalla sua connotazione originaria per trasformarsi in una entità viva, comunicante, aperta ma essenzialmente autonoma. Contaminati dal “fare” artistico, oggetti, persone, luoghi e situazioni si trasfigurano, divengono "altro" da sé, poiché si caricano di tutti quegli aspetti simbolici propri dell'Arte; e allora un soggetto anonimo e apparentemente insignificante diviene "importante", sino a trasformarsi quasi in un elemento sacro.
I mezzi espressivi che utilizza nella realizzazione delle sue opere sono la fotografia, la grafica digitale, la pittura e il disegno con svariati medium, sia tradizionali sia moderni.
Per quanto riguarda nello specifico le immagini prodotte in digitale, queste vengono stampate su alluminio, tela o carta fotografica.